lunedì 17 dicembre 2012

Il rullino delle piccole cose

Che in realtà sono due, ma dettagli.
Ultimamente, come avrò ripetuto un trilione di volte, scatto poco. Nonostante in teoria non dovrebbero mancarmi gli stimoli e le occasioni (che, diciamolo, volendo trovarle le troverei, ma in preda alla crisi e all'insicurezza mi lascio sfuggire le cose una dopo l'altra) , le idee non ci sono, e spinta da ciò lasciare a casa la macchina fotografica, specie considerando la mia scarsa sopportazione nel trasportare pesi, mi sembrava la cosa più sensata da fare.
Anche no.
Una ventina di giorni fa mi sono resa conto che tutto ciò era ridicolo, che come al solito mi prendo troppo sul serio e l'unica cosa che ne ottengo è UN BEL NULLA, che non scattare non è la soluzione se si è in un periodo poco creativo. E, soprattutto, che la fotografia, prima ancora di essere qualcosa con cui, se mi dice culo, vorrei mantenermi nella vita, è una passione, qualcosa che mi piace e mi fa star bene, e che ho SEMPRE fatto indipendentemente dal volerci lavorare o dai suoi risvolti artistici. Quindi ho deciso di montare un rullino senza farmi troppe paranoie su cosa ci avrei scattato, portarmi la macchina fotografica in giro il più possibile, e usarla per ciò da cui nasce la mia passione: fermare i ricordi. Era da tanto, veramente troppo tempo che non scattavo foto "alla piccole cose", foto semplici e senza pretese fatte solo ed esclusivamente per catturare un momento, per raccontare qualcosa delle mie giornate o di un particolare periodo della mia vita, quel genere di foto che a distanza di tempo rivedi e ti fanno sorridere e un po' intristire, ma sempre in senso buono.
Mi sono dunque messa d'impegno e ho scattato, scattato, scattato, e le foto che ne sono uscite non saranno capolavori o opere d'arte, ma a me piacciono perché significano qualcosa per me.
Vi lascio quindi alle foto, sperando possiate apprezzare almeno un pochino, per quanto senza pretese possano essere. I rullini che ho usato sono un kodak portra 400 nc che, contrariamente al gusto comune, mi ha terribilmente delusa, e un Lomography 400 che invece mi ha un sacco sorpresa e che userò ancora ben volentieri (ne ho già finito un secondo, incrociate le dita per me perché mantenga ciò che ha promesso e non mi deluda!).

Photobucket
Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket Photobucket

3 commenti:

  1. a me piacciono tanto le tue foto alle piccole cose...
    quella del mare, quella del mandarino e quella della ragazza con la mela carammellata (giusto?!) vincono *.*

    RispondiElimina
  2. Appena torno a Roma ci vediamo ve'?
    La 7 mi piace tantissimo.

    RispondiElimina